the first global community born to map
and give new life to abandoned buildings

[Re]vive | call 4 ideas

Scarica la call: http://goo.gl/cfy71 [ ITA | ENG ]

contemporary factory of culture

@Alzaia Naviglio Pavese 16 Tortona District | Milan Design Week 2013
11 – 14 aprile 2013 | dalle 12:00 alle 21:00

Più di 20 tra Maker, Startupper e Designer potranno vincere uno spazio @FuoriSalone a 8 €/mq! >>>...
.
[re]vive è un happening di 4 giorni che trasforma un edificio inutilizzato in uno spazio di produzione culturale e innovazione.

Scandenza Call 25 marzo 2013 alle 12:00
---------------------------------
Download Call: http://goo.gl/cfy71 [ ITA | ENG ]

More than 20 Makers, Startups and Designers will win a space to produce culture and innovation @FuoriSalone for 8 €/mq.
[re]vive is a 4 days happening transforming an unused building into a productive space of culture and making.

Deadline Call 25 March 2013 at 12 am

MORE
Building description
  • 1800
  • None
  • M (100-1000 m²)
  • 3
  • Educational, art & sport
  • public
  • Brand new

L’ Ex fornace sull’Alzaia del Naviglio Pavese, a Milano, edificio in mattoni faccia a vista, di pregio storico, è stata trasformata in biblioteca, grazie agli oneri di urbanizzazione provenienti dal progetto di riqualificazione e ricostruzione della zona Magolfa nel 2000. I lavori di ristrutturazione, iniziati prima del 2010, sono terminati nel 2012. L’Ex fornace in mattoni, che fronteggia il Naviglio Grande, gode di una posizione di pregio nella città di Milano.
____________________________________________________________________________________________________ L’edificio aperto su tre lati, è composto da 3 piani fuori terra con un totale di circa 300 mq. A piano terra si trova un magnifico colonnato a tre arcate che è stato mantenuto nel progetto di ristrutturazione. Nella stanza principale a doppio volume del piano terra è stato creato un soppalco di circa 30 mq che affaccia sul colonnato. A piano terra, si trovano, inoltre, i servizi igienici, per uomini, donne e disabili. Un’ascensore e un servizio scale, ti servono al primo piano, dove si apre una sala di circa 90 mq, ed altri servizi igienici. A piano secondo si trova una splendida sala sui 100 mq, finestrata su 3 lati a tutta altezza, con una splendida panoramica sul naviglio e un alto volume di copertura composto da travi a vista in legno.

History

Non si hanno particolari informazioni sull’edificio originale, la cui costruzione si fa tendenzialmente risalire a fine ‘800, o inizi del ‘900.

What's around
Want to contribute?
Submissions Are Over
IDEAS (55)
SUBMISSION INSTRUCTIONS

THIS IS ONLY AN INSTRUCTION OF THE FORMAT TO SUBMIT YOUR IDEA. USE IT AS A GUIDE AND PLEASE READ THE CALL BEFORE THE SUBMISSION.
YOU CAN DOWNLOAD IT HERE: http://goo.gl/cfy71

1. This will be your claim in max. 140 signs.
2. Write a summary of your idea.
3. Tell us the number of team members.
4. For each team member, specify their Name, Surname, Profession.
5. Choose between a permanent or a temporary event.
6. If your event is temporary, you should specify how long it will last on stage.
7. Which of the proposed slots fits with your creative idea? State S, M or L
8. This is a description of the objects and the structure of your set up.
9. You specify 1 of the 3 schemes that is the most suitable layout for you idea. State A, B or C
10. This is the height of your set up / installation.
11. Describe your special needs. (extra KW supply, special lighting conditions, etc)
12. Here you will inform us about your target group, like 'young kids' or 'under 35'.
13. You can write up to 3 URLs with your website, reference images, videos, etc.
14. Two keywords or tags that describe you, your team and your ideas.

impossibleliving
impossibleliving 3 years, ... ago
REL-ART Relazionalità d'arte

1.Arte e relazione nella sorpresa dello spazio, arte e relazione nell'esperienza con lo spazio
2. In questa performance/installazione partecipata e interattiva, l'artista da ideatore e realizzatore diventa invece spettatore dei propri spettatori: ai visitatori sarà richiesto di "assegnare" all'artista un contatto con lo spazio in cui essa stessa si trova, di qualunque tipo (saltare, sdraiarsi, leggere, mangiare, strisciare, respirare, muoversi ad occhi chiusi, interagire senza l'uso della parola), e verrà data la possibilità di
- utilizzare piccoli oggetti nell'interazione
- interagire insieme all'artista nella relazione con lo spazio
L'artista verrà dunque usato come 'ponte', 'connessione', vero e proprio 'tramite' nella scoperta, esplorazione e creazione di un legame con lo spazio. Tramite questo processo, il visitatore entra in contatto più profondo con lo spazio e inizia così ad "abitarlo" per il tempo in cui decide di restare, e gli ridà vita, usi, e forme nuove, creando un legame, un'affezione. Nella mente del visitatore si crea un'emozione, un ricordo, un'esperienza forte che lo porterà a ricordarsi di quello spazio e di come lo ha esperito in prima persona, attraverso il contatto con l'artista. In questo modo, il luogo non verrà più percepito come "abbandonato", sconosciuto, non connesso alla propria storia, perché verrà costruito un tessuto di relazioni con lo spettatore, spontanee e fluide, perché non predeterminate.
La relazione assurge a materia prima dell'attività artistica, non più soltanto condizione della stessa. L'artista è spettatore e co-generatore di eventi partecipati imprevedibili, in un meccanismo di co-creazione e condivisione inaspettato.
3. 1
4. Francesca Guerrera artista visuale (un po' teorico in cerca di pubblico)
5. ancorché forse di natura temporanea (performance), vorrei ripeterla ognuno dei 4 giorni, se possibile.
6. 5
7. S
8. cesta oggetti di piccole e medie dimensioni; un telo in plastica
9. C
10. 2 mt.
11. no
12. sì, la mia idea coinvolge TUTTI i visitatori dell'Ex Fornace di mattoni
13. http://www.facebook.com/ShareThatMilano?fref=ts
14. #relazionispaziopersone #esperienziale

powerbreakfast
powerbreakfast 4 years ago
Rewatering

1. Rewatering
2.Re-Watering e' un sistema semplice di coltivazione idroponica indoor, basato sul riutilizzo dell'acqua. E' un art-work composto da tre ovuli e una colonna serbatoio in ceramica che grazie ad un ingegnoso sistema, permette il riciclo continuo o intermittente dell'acqua per la coltivazione di un orto domestico. I pezzi sono di fattura artigianale ed interamente autoprodotti.
3. 2
4.Antonio Girardi, Cristiana Favretto: architetti ed interactive designers
5.permanente
6.S-M
7. La colonna idroponica è composta da tre ovuli in ceramica ed un serbatoio. L'acqua contenuta nel serbatoio grazie ad un sistema a pompa viene fatta circolare attraverso gli ovuli che contengono le piante
8. L'idea è di creare un'installazione verde e sonora (l'acqua si "sente") con tre colonne idroponiche
9. La colonne sono già premontate, dobbiamo solo appenderle al soffito o appenderle alle travi (pesano piene 7 kg l'una). Abbiamo bisogno di una presa elettrica
10. dai 2,50 ai 3, 50 anche più
11. luminosità
12.tutti coloro che hanno voglia di verde in città
13.http://www.studiomobile.org/works.php?id=40&name=Re-Watering
14. design, biologia, scienza, attivismo,

cristiana
cristiana 4 years ago
RainbowScope

1.
Survival Kits for rainbow's years

2.
>Costruisci un Piano B. Ritorna ad essere te stesso. Pensa bene quello che ti fa stare bene. Insegui il tuo sogno.
> Studia. Sempre e comunque. Qualunque cosa. La lingua cinese, la Permacultura, il Fundraising, quello che vuoi.
> Impara subito un lavoro manuale. Potrà servirti prima di quanto tu possa immaginare.
> Dai un calcio in culo a chi ti dice: "Non é di mia competenza ...Io non mi assumo questa
responsabilità. Fai in modo che le cose siano di tua competenza, specie se riguardano il tuo quartiere, il tuo luogo di lavoro, la scuola dei tuoi figli. Assumiti tutte le responsabilità che puoi.
> Fai qualcosa per gli altri.
> Porta la campagna in città o se questo non é possibile vai a vivere in campagna.
Realizza la tua azione, senza chiedere permessi.
Quando qualcuno verrà a lamentarsi, regalagli una zucca o magari un mazzo di basilico fresco appena raccolto.
> Vieni a vivere a Favara. Puoi acquistare una casa con 5 mila euro. Nel Centro Storico a due passi dalla Valle dei Templi di Agrigento e dal meraviglioso mare della Scala dei Turchi. Potrai fare parte della nostra Comunità e divertirti un mondo a trasformare un piccolo pezzo di mondo.

3.
sei+uno

4.
Farm CulturalPark + Dettofatto: Lorena Caruana, Claudia Lala, Luigi Greco, Paolo Gulotta, Ruggero
Passarello, Alfonso Catania. (tutti architetti)

5.
Permanente

6.
\\

7.
M

8.
La struttura del cannocchiale è realizzata con muralotti in legno 8x8 cm e pannelli in multistrato di abete (spessore 1,5 cm) le cui superfici interne verranno trattate con vernice nelle diverse tonalità di colore.

9.
B_opzione isolata senza pareti nè fondale.

10.
min 2,50 metri

11.
NO

12.
RainbowScope è pensato come un allestimento fotografico che offre la possibilità di molteplici interazioni con tutti ospiti del fuori salone.

13. http://www.farm-culturalpark.com/ ; http://issuu.com/dettofatto/docs/dettofatto_presentazione

14. #autocostruzione #felicità

dettofatto
dettofatto 4 years ago
Impossible reading

1. Rethink the classic font, ovvero (re) inventare dal classico

2. Font de matt nasce come estensione alfabetica del logo Rob de matt.
Dall'idea di partenza di creare un blog che raccogliesse video, immagini, link, opere, avvenimenti
"fuori di testa", in milanese "rob de matt", nasce il logo. La strada è breve prima di arrivare all'idea di
creare un alfabeto costituito da logogrammi, cioè lettere accoppiate.
In totale esistono 676 logogrammi che, uniti tra loro, vanno a comporre le parole desiderate.
I logogrammi così creati sono l'oggetto dei poster. 26 logogrammi, una tavola riassuntiva e diverse
applicazioni che descrivono l'essenza del progetto, costituiscono una rosa di 30 poster.

3. Rob de matt: 3 componenti

4. Stefano Perrone, Art Director
Andrea Salvaneschi, Art Director
Antonio Tardio, Art Director

5. Permanente

6. /

7. M

8. Presentiamo una serie di poster che saranno incorniciati o supportati da materiale rigido e forse tre sedie
pieghevoli

9. Opzione A con fondale

10. Ci serve una parete lunga. Andrebbe bene anche uno spazio di 8x1 metri per appendere i poster

11. Nessuna esigenza particolare

12. Le opere, in quanto tali, richiedono la partecipazione di tutte le persone interessate alla tipografia e
curiose di decifrarne i contenuti

13. robdematt.wordpress.com

14. Typography, logofont, logografia, logogrammi, font, design, graphic, poster, cyan, magenta, yellow,
black

robdematt
robdematt 4 years ago
HEAD

1. HEAD è un progetto di illustrazione surrealista.
2. HEAD si propone di indagare le sensazioni-base che ogni edificio abbandonato comunica. HEAD riflette sulla forma della speciale camera oscura che è la nostra testa, sulla distanza tra osservante e osservato, su come l'osservante si imbeve dell'osservato e diventa "altro", forma sincretica e di risulta: mutila/cieca/sorda, se gli oggetti sono, come in questi casi, edifici abbandonati.
3. Uno.
4. Lorenzo Lodovichi.
5. Permanente.
6.
7. M.
8. Cornici e supporti standard per affissione di stampe
9. A.
10. Non ci sono particolari esigenze a riguardo: il punto di vista da calcolare è quello standard dell'osservatore in posizione eretta.
11. Buona illuminazione. Eventuale possibilità di attacco lampade led.
12. Sono favoriti i dibattiti. Le coordinate degli edifici abbandonati in calce ad ogni illustrazione sono un'invito alla ricerca dell'edificio abbandonato descritto di volta in volta.
13. http://issuu.com/lo-pan, lorenzo.lodovichi@libero.it
14. illustrazione, surrealista

lopan
lopan 4 years ago
pastrocchi

1. materiali poveri impiegati per realizzare forme immaginate e a volte immaginarie
2. pastrocchi è un progetto che stiamo costruendo giorno dopo giorno e con il quale cerchiamo di soddisfare un impulso irrefrenabile: ricorrere alla manualità per realizzare un’idea. negli anni abbiamo imparato l’arte di arrangiarci e ora la mettiamo a disposizione di chi, come noi, sa emozionarsi davanti a un oggetto (ri)fatto a mano. grazie all’estro e alla curiosità, pastrocchi racconta la nostra voglia di sperimentare e ottiene il massimo rendimento con i materiali di riciclo. recuperiamo i materiali di scarto tramite una rigorosa ricerca e un’attenta selezione, così da non trascurare gli aspetti etici e avere minori sprechi nei confronti dell’ambiente.
3. 2
4. davide, falcioni, libero professionista. emanuela, belvedere, impiegata
5. permanente
6. /
7. S
8. allestimento realizzato con materiale di recupero (casse, cartoni, sacchi neri) nel quale spiccano gli oggetti pastrocchi, realizzati tutti artigianalmente con materiali di scarto
9. C
10. non sono previste altezze particolari
11. nessuna particolare richiesta, solo una presa di corrente 220V
12. la nostra idea coinvolge in modo trasversale sia i professionisti del design che i fruitori di tutte le età, poiché si tratta di sensibilizzare le persone alla riduzione, al riciclo e al riuso dei materiali di scarto attraverso il nostro messaggio etico.
13. www.pastrocchi.it
www.facebook.com/pastrocchi
http://pinterest.com/pastrocchi
14.ecodesign, riciclo

pastrocchi
pastrocchi 4 years ago
coNNection<>coLLection

1. ecologia del design e informazione come computazione, complessità e creatività nei territori di connessione tra differenti discipline.
2. coNNection <> coLLection è una raccolta di prototipi provenienti da diverse realtà e studi appartenenti al mondo del computational design italiano. Tutte le opere esposte sono accomunate dal medesimo approccio esplorativo, tramite l’uso intensivo dei processi computazionali generativi, applicato in ambiti del design estremamente differenti e dalla nativa ‘predisposizione’ ad utilizzare per la loro produzione strumenti di stampa 3d.
coNNection <> coLLection si propone, attraverso l'esposizione dei progetti e una discussione aperta (panel) tra i progettisti e il pubblico, di promuovere un cultura che leghi computazione (in senso lato) e discipline creative.
3. 8
4. Alessio Erioli, Andrea Graziano, Mirko Daneluzzo, Mirco Bianchini, Niccolò Casas, Alessandro Zomparelli, Filippo Nassetti , Tommaso Casucci - computational designers
5. permanente
6. ---
7. M
8. prototipi realizzati con diverse tecniche saranno esposti sotto cupole trasparenti in materiale plastico, su un piano che conterrà le informazioni che accompagnano i vari progetti; inoltre pannelli stampati faranno riferimento ai singoli progetti. Qualora sia possibile verrà proiettato un video che spiegherà i processi computazionali che hanno definito i vari progetti.
9. A
10. circa 3m
11. corrente elettrica
12. I cittadini e gli ospiti del [re]vive saranno coinvolti nel panel
13. http://connectioncollection.tumblr.com/
14. computation, creativity

connection
connection 4 years ago
hand painted t-shirt

1. Da una semplice t-shirt bianca nasce un'opera d'arte

2. Asweetlove nasce dall’incontro di due amiche, Alice e Alessandra, e due arti: il disegno e il cucito. Insieme realizzano t-shirt, felpe e accessori dipinti e cuciti a mano. Precisione, manualità e pazienza sono alla base del loro lavoro. Asweetlove offre la possibilità di personalizzare a proprio gusto e secondo le proprie esigenze ogni prodotto che, anche se riproducibile, rimane sempre un pezzo unico, mai indentico ad un altro già realizzato

3. 2

4. Alessandra Borchetta, Designer - Alice Menescardi, Designer

5. Permanente

6.

7. spazio S

8. il nostro allestimento è composto da un tavolo con delle sedute, appendiabiti, t-shirt, foto, sacchetti handmade

9. C _ opzione in serie senza fondale né pareti

10. 2 metri

11. no, nessuna esigenza particolare

12. La nostra idea è quella di coinvolgere gli ospiti del Fuori Salone, dai più grandi ai piccini, allestendo una zona produttiva dove tutti potranno provare a:
-dipingere su t-shirt
-realizzare piccole decorazione con la stoffa da applicare

13. http://www.facebook.com/asweetlovepage http://www.facebook.com/asweetloveblog

14. handmade t-shirt

asweetlove
asweetlove 4 years ago

SUBMISSION INSTRUCTIONS

impossibleliving impossibleliving 3 years, ... ago

THIS IS ONLY AN INSTRUCTION OF THE FORMAT TO SUBMIT YOUR IDEA. USE IT AS A GUIDE AND PLEASE READ THE CALL BEFORE THE SUBMISSION.
YOU CAN DOWNLOAD IT HERE: http://goo.gl/cfy71

1. This will be your claim in max. 140 signs.
2. Write a summary of your idea.
3. Tell us the number of team members.
4. For each team member, specify their Name, Surname, Profession.
5. Choose between a permanent or a temporary event.
6. If your event is temporary, you should specify how long it will last on stage.
7. Which of the proposed slots fits with your creative idea? State S, M or L
8. This is a description of the objects and the structure of your set up.
9. You specify 1 of the 3 schemes that is the most suitable layout for you idea. State A, B or C
10. This is the height of your set up / installation.
11. Describe your special needs. (extra KW supply, special lighting conditions, etc)
12. Here you will inform us about your target group, like 'young kids' or 'under 35'.
13. You can write up to 3 URLs with your website, reference images, videos, etc.
14. Two keywords or tags that describe you, your team and your ideas.

REL-ART Relazionalità d'arte

powerbreakfast powerbreakfast 4 years ago

1.Arte e relazione nella sorpresa dello spazio, arte e relazione nell'esperienza con lo spazio
2. In questa performance/installazione partecipata e interattiva, l'artista da ideatore e realizzatore diventa invece spettatore dei propri spettatori: ai visitatori sarà richiesto di "assegnare" all'artista un contatto con lo spazio in cui essa stessa si trova, di qualunque tipo (saltare, sdraiarsi, leggere, mangiare, strisciare, respirare, muoversi ad occhi chiusi, interagire senza l'uso della parola), e verrà data la possibilità di
- utilizzare piccoli oggetti nell'interazione
- interagire insieme all'artista nella relazione con lo spazio
L'artista verrà dunque usato come 'ponte', 'connessione', vero e proprio 'tramite' nella scoperta, esplorazione e creazione di un legame con lo spazio. Tramite questo processo, il visitatore entra in contatto più profondo con lo spazio e inizia così ad "abitarlo" per il tempo in cui decide di restare, e gli ridà vita, usi, e forme nuove, creando un legame, un'affezione. Nella mente del visitatore si crea un'emozione, un ricordo, un'esperienza forte che lo porterà a ricordarsi di quello spazio e di come lo ha esperito in prima persona, attraverso il contatto con l'artista. In questo modo, il luogo non verrà più percepito come "abbandonato", sconosciuto, non connesso alla propria storia, perché verrà costruito un tessuto di relazioni con lo spettatore, spontanee e fluide, perché non predeterminate.
La relazione assurge a materia prima dell'attività artistica, non più soltanto condizione della stessa. L'artista è spettatore e co-generatore di eventi partecipati imprevedibili, in un meccanismo di co-creazione e condivisione inaspettato.
3. 1
4. Francesca Guerrera artista visuale (un po' teorico in cerca di pubblico)
5. ancorché forse di natura temporanea (performance), vorrei ripeterla ognuno dei 4 giorni, se possibile.
6. 5
7. S
8. cesta oggetti di piccole e medie dimensioni; un telo in plastica
9. C
10. 2 mt.
11. no
12. sì, la mia idea coinvolge TUTTI i visitatori dell'Ex Fornace di mattoni
13. http://www.facebook.com/ShareThatMilano?fref=ts
14. #relazionispaziopersone #esperienziale

Rewatering

cristiana cristiana 4 years ago

1. Rewatering
2.Re-Watering e' un sistema semplice di coltivazione idroponica indoor, basato sul riutilizzo dell'acqua. E' un art-work composto da tre ovuli e una colonna serbatoio in ceramica che grazie ad un ingegnoso sistema, permette il riciclo continuo o intermittente dell'acqua per la coltivazione di un orto domestico. I pezzi sono di fattura artigianale ed interamente autoprodotti.
3. 2
4.Antonio Girardi, Cristiana Favretto: architetti ed interactive designers
5.permanente
6.S-M
7. La colonna idroponica è composta da tre ovuli in ceramica ed un serbatoio. L'acqua contenuta nel serbatoio grazie ad un sistema a pompa viene fatta circolare attraverso gli ovuli che contengono le piante
8. L'idea è di creare un'installazione verde e sonora (l'acqua si "sente") con tre colonne idroponiche
9. La colonne sono già premontate, dobbiamo solo appenderle al soffito o appenderle alle travi (pesano piene 7 kg l'una). Abbiamo bisogno di una presa elettrica
10. dai 2,50 ai 3, 50 anche più
11. luminosità
12.tutti coloro che hanno voglia di verde in città
13.http://www.studiomobile.org/works.php?id=40&name=Re-Watering
14. design, biologia, scienza, attivismo,

RainbowScope

dettofatto dettofatto 4 years ago

1.
Survival Kits for rainbow's years

2.
>Costruisci un Piano B. Ritorna ad essere te stesso. Pensa bene quello che ti fa stare bene. Insegui il tuo sogno.
> Studia. Sempre e comunque. Qualunque cosa. La lingua cinese, la Permacultura, il Fundraising, quello che vuoi.
> Impara subito un lavoro manuale. Potrà servirti prima di quanto tu possa immaginare.
> Dai un calcio in culo a chi ti dice: "Non é di mia competenza ...Io non mi assumo questa
responsabilità. Fai in modo che le cose siano di tua competenza, specie se riguardano il tuo quartiere, il tuo luogo di lavoro, la scuola dei tuoi figli. Assumiti tutte le responsabilità che puoi.
> Fai qualcosa per gli altri.
> Porta la campagna in città o se questo non é possibile vai a vivere in campagna.
Realizza la tua azione, senza chiedere permessi.
Quando qualcuno verrà a lamentarsi, regalagli una zucca o magari un mazzo di basilico fresco appena raccolto.
> Vieni a vivere a Favara. Puoi acquistare una casa con 5 mila euro. Nel Centro Storico a due passi dalla Valle dei Templi di Agrigento e dal meraviglioso mare della Scala dei Turchi. Potrai fare parte della nostra Comunità e divertirti un mondo a trasformare un piccolo pezzo di mondo.

3.
sei+uno

4.
Farm CulturalPark + Dettofatto: Lorena Caruana, Claudia Lala, Luigi Greco, Paolo Gulotta, Ruggero
Passarello, Alfonso Catania. (tutti architetti)

5.
Permanente

6.
\\

7.
M

8.
La struttura del cannocchiale è realizzata con muralotti in legno 8x8 cm e pannelli in multistrato di abete (spessore 1,5 cm) le cui superfici interne verranno trattate con vernice nelle diverse tonalità di colore.

9.
B_opzione isolata senza pareti nè fondale.

10.
min 2,50 metri

11.
NO

12.
RainbowScope è pensato come un allestimento fotografico che offre la possibilità di molteplici interazioni con tutti ospiti del fuori salone.

13. http://www.farm-culturalpark.com/ ; http://issuu.com/dettofatto/docs/dettofatto_presentazione

14. #autocostruzione #felicità

Impossible reading

robdematt robdematt 4 years ago

1. Rethink the classic font, ovvero (re) inventare dal classico

2. Font de matt nasce come estensione alfabetica del logo Rob de matt.
Dall'idea di partenza di creare un blog che raccogliesse video, immagini, link, opere, avvenimenti
"fuori di testa", in milanese "rob de matt", nasce il logo. La strada è breve prima di arrivare all'idea di
creare un alfabeto costituito da logogrammi, cioè lettere accoppiate.
In totale esistono 676 logogrammi che, uniti tra loro, vanno a comporre le parole desiderate.
I logogrammi così creati sono l'oggetto dei poster. 26 logogrammi, una tavola riassuntiva e diverse
applicazioni che descrivono l'essenza del progetto, costituiscono una rosa di 30 poster.

3. Rob de matt: 3 componenti

4. Stefano Perrone, Art Director
Andrea Salvaneschi, Art Director
Antonio Tardio, Art Director

5. Permanente

6. /

7. M

8. Presentiamo una serie di poster che saranno incorniciati o supportati da materiale rigido e forse tre sedie
pieghevoli

9. Opzione A con fondale

10. Ci serve una parete lunga. Andrebbe bene anche uno spazio di 8x1 metri per appendere i poster

11. Nessuna esigenza particolare

12. Le opere, in quanto tali, richiedono la partecipazione di tutte le persone interessate alla tipografia e
curiose di decifrarne i contenuti

13. robdematt.wordpress.com

14. Typography, logofont, logografia, logogrammi, font, design, graphic, poster, cyan, magenta, yellow,
black

HEAD

lopan lopan 4 years ago

1. HEAD è un progetto di illustrazione surrealista.
2. HEAD si propone di indagare le sensazioni-base che ogni edificio abbandonato comunica. HEAD riflette sulla forma della speciale camera oscura che è la nostra testa, sulla distanza tra osservante e osservato, su come l'osservante si imbeve dell'osservato e diventa "altro", forma sincretica e di risulta: mutila/cieca/sorda, se gli oggetti sono, come in questi casi, edifici abbandonati.
3. Uno.
4. Lorenzo Lodovichi.
5. Permanente.
6.
7. M.
8. Cornici e supporti standard per affissione di stampe
9. A.
10. Non ci sono particolari esigenze a riguardo: il punto di vista da calcolare è quello standard dell'osservatore in posizione eretta.
11. Buona illuminazione. Eventuale possibilità di attacco lampade led.
12. Sono favoriti i dibattiti. Le coordinate degli edifici abbandonati in calce ad ogni illustrazione sono un'invito alla ricerca dell'edificio abbandonato descritto di volta in volta.
13. http://issuu.com/lo-pan, lorenzo.lodovichi@libero.it
14. illustrazione, surrealista

pastrocchi

pastrocchi pastrocchi 4 years ago

1. materiali poveri impiegati per realizzare forme immaginate e a volte immaginarie
2. pastrocchi è un progetto che stiamo costruendo giorno dopo giorno e con il quale cerchiamo di soddisfare un impulso irrefrenabile: ricorrere alla manualità per realizzare un’idea. negli anni abbiamo imparato l’arte di arrangiarci e ora la mettiamo a disposizione di chi, come noi, sa emozionarsi davanti a un oggetto (ri)fatto a mano. grazie all’estro e alla curiosità, pastrocchi racconta la nostra voglia di sperimentare e ottiene il massimo rendimento con i materiali di riciclo. recuperiamo i materiali di scarto tramite una rigorosa ricerca e un’attenta selezione, così da non trascurare gli aspetti etici e avere minori sprechi nei confronti dell’ambiente.
3. 2
4. davide, falcioni, libero professionista. emanuela, belvedere, impiegata
5. permanente
6. /
7. S
8. allestimento realizzato con materiale di recupero (casse, cartoni, sacchi neri) nel quale spiccano gli oggetti pastrocchi, realizzati tutti artigianalmente con materiali di scarto
9. C
10. non sono previste altezze particolari
11. nessuna particolare richiesta, solo una presa di corrente 220V
12. la nostra idea coinvolge in modo trasversale sia i professionisti del design che i fruitori di tutte le età, poiché si tratta di sensibilizzare le persone alla riduzione, al riciclo e al riuso dei materiali di scarto attraverso il nostro messaggio etico.
13. www.pastrocchi.it
www.facebook.com/pastrocchi
http://pinterest.com/pastrocchi
14.ecodesign, riciclo

coNNection<>coLLection

connection connection 4 years ago

1. ecologia del design e informazione come computazione, complessità e creatività nei territori di connessione tra differenti discipline.
2. coNNection <> coLLection è una raccolta di prototipi provenienti da diverse realtà e studi appartenenti al mondo del computational design italiano. Tutte le opere esposte sono accomunate dal medesimo approccio esplorativo, tramite l’uso intensivo dei processi computazionali generativi, applicato in ambiti del design estremamente differenti e dalla nativa ‘predisposizione’ ad utilizzare per la loro produzione strumenti di stampa 3d.
coNNection <> coLLection si propone, attraverso l'esposizione dei progetti e una discussione aperta (panel) tra i progettisti e il pubblico, di promuovere un cultura che leghi computazione (in senso lato) e discipline creative.
3. 8
4. Alessio Erioli, Andrea Graziano, Mirko Daneluzzo, Mirco Bianchini, Niccolò Casas, Alessandro Zomparelli, Filippo Nassetti , Tommaso Casucci - computational designers
5. permanente
6. ---
7. M
8. prototipi realizzati con diverse tecniche saranno esposti sotto cupole trasparenti in materiale plastico, su un piano che conterrà le informazioni che accompagnano i vari progetti; inoltre pannelli stampati faranno riferimento ai singoli progetti. Qualora sia possibile verrà proiettato un video che spiegherà i processi computazionali che hanno definito i vari progetti.
9. A
10. circa 3m
11. corrente elettrica
12. I cittadini e gli ospiti del [re]vive saranno coinvolti nel panel
13. http://connectioncollection.tumblr.com/
14. computation, creativity

hand painted t-shirt

asweetlove asweetlove 4 years ago

1. Da una semplice t-shirt bianca nasce un'opera d'arte

2. Asweetlove nasce dall’incontro di due amiche, Alice e Alessandra, e due arti: il disegno e il cucito. Insieme realizzano t-shirt, felpe e accessori dipinti e cuciti a mano. Precisione, manualità e pazienza sono alla base del loro lavoro. Asweetlove offre la possibilità di personalizzare a proprio gusto e secondo le proprie esigenze ogni prodotto che, anche se riproducibile, rimane sempre un pezzo unico, mai indentico ad un altro già realizzato

3. 2

4. Alessandra Borchetta, Designer - Alice Menescardi, Designer

5. Permanente

6.

7. spazio S

8. il nostro allestimento è composto da un tavolo con delle sedute, appendiabiti, t-shirt, foto, sacchetti handmade

9. C _ opzione in serie senza fondale né pareti

10. 2 metri

11. no, nessuna esigenza particolare

12. La nostra idea è quella di coinvolgere gli ospiti del Fuori Salone, dai più grandi ai piccini, allestendo una zona produttiva dove tutti potranno provare a:
-dipingere su t-shirt
-realizzare piccole decorazione con la stoffa da applicare

13. http://www.facebook.com/asweetlovepage http://www.facebook.com/asweetloveblog

14. handmade t-shirt

Submissions are over!

max 4 Mb
Max 2500 characters. It is strictly required to answer all 14 questions in separete points. Submissions that do not meet this requirement will not be considered.
Is this your main business?

This will be your title

Not yet published
This will be your description

Guidelines

[re]vive è una call 4 ideas rivolta a makers, creativi e startupper chiamati a raccontare, esporre, illustrare le emergenti realtà produttive e creative che animano Milano come Barcellona, Berlino, NY o…Palermo! Pionieri del DIY, del p2p, delle pratiche dell’innovazione sociale e della sostenibilità, inventori, designer, sviluppatori, artisti tecnologici, sound designers, fotografi, prototipatori avanzati, artigiani e teorici in cerca di pubblico: siete gli attori che stiamo cercando per mettere in scena dall’11 al 14 Aprile a Milano la nostra idea della biblioteca contemporanea [re]vive!

[re]vive è un serbatoio di occasioni.

E' l'occasione di poter esporre in uno spazio situato nel cuore del Fuori Salone a prezzi accessibili per chiunque. >>> ...
.
E' l'occasione per far rivivere collettivamente uno spazio inutilizzato ma splendido.
E' l'occasione per mostrare usi e pratiche che realmente possono entrare a far parte del programma urbano e sociale della città di Milano. E' l'occasione per sperimentare una probabile forma di biblioteca contemporanea: uno spazio di relazione dove la produzione creativa, intellettuale, innovativa divenga più centrale dell’accesso alla conoscenza.

Ma soprattutto…è la TUA occasione.

Scarica la call [ ITA | ENG ] http://goo.gl/cfy71
____________________________________________________________________________________________________

[re]vive call 4 ideas invites makers, creatives and startups to describe and display the spreading of the productive and creative phenomena that lighten up Milan like Barcelona, Berlin, NY or... Palermo! Pioneers of the DIY and of the p2p, practitioners of social innovation and sustainability, inventors, designers, developers, technological artists, sound designers,
photographers, prototypers, craftsmen and theoreticians in search a public: you all are the actors that we are looking for, from April 11 to 14, to give birth to our idea of the contemporary library [re]vive!

[re]vive is a source of opportunities.
It is the opportunity to display for an affordable price in a space at the core of the Fuori Salone at the Milan Design Week 2013.
It's the opportunity to collectively revive an unused but splendid building.
It's the opportunity to testify uses and practices that can concretely become a part of the urban and social agenda of the city of Milan.
It's the opportunity to test a desirable form of the contemporary library: instead of just being an access to knowledge, the space will become the stage for the creative production, networking and innovation.
But above all… it's your opportunity.

Download the call [ ITA | ENG ] http://goo.gl/cfy71

MORE
UPDATES (1)